top of page

Montecatini Val di Cecina, anni Quaranta.

Montecatini Val di Cecina, anni Quaranta.


Varno (Vasco) Rossi ritratto presso la fontana monumentale di Piazza (non sappiamo se Vittorio Emanuele o della Repubblica).


Ultimogenito di Alfredo e Amelia Gabellieri, nato nel 1926 dopo Oretta (1920-2013) e Navarina (1924).

Dal matrimonio con Bruna Venerdini ha avuto Beatrice, madre di Michele.

E' scomparso nel 2008.


La foto risale probabilmente all'immediato dopoguerra, anche se sul muro, insieme ad alcuni manifesti pubblicitari (Macchine per cucire Vigorelli, ecc.), vediamo, un po' scolorite, alcune parole inneggianti non si sa bene a chi o a che cosa.

Ma a prescindere dal destinatario di quei "W", l'immagine ci rivela purtroppo che anche allora la nostra fontana (a quei tempi svolgeva la sua funzione: le abitazioni erano sprovviste di servizio idrico) non era oggetto dell'attenzione dovuta. Era imbrattata da slogan e destinata addirittura alla pubblica affissione!

Non meravigliamoci, quindi, dei nostri difetti attuali. Non sono certo frutto del caso ma di un retroterra culturale probabilmente non eccelso che prescinde dal colore politico della varie amministrazioni susseguitesi nell'ultimo secolo.

Migliorare comunque si può; direi anzi, si deve, perché ne va del futuro del paese.

Scarsità di risorse e di opportunità di lavoro, inarrestabile decrescita demografica, invecchiamento della popolazione, sono indubbiamente dati oggettivi, ma non possono costituire il presupposto giustificativo della noncuranza, della inosservanza di regole o di buonsenso e della scarsa attenzione al decoro pubblico: fattori, questi, che dipendono (anche e soprattutto) dal comportamento, dal senso civico di ciascuno di noi.


(Collezione fotografica Michele Marchi)


Montecatini Val di Cecina, 1940s.


Varno (Vasco) Rossi portrayed at the monumental fountain in the Piazza (we don't know if Vittorio Emanuele or the Republic).


Last son of Alfredo and Amelia Gabellieri, born in 1926 after Oretta (1920-2013) and Navarina (1924).

From the marriage to Bruna Vidayini she had Beatrice, Michele's mother.

He passed away in 2008.


The photo probably dates back to the immediate post-war period, even if on the wall, together with some advertising posters (Vigorelli sewing machines, etc.), we see, a little faded, some hyming words do not know exactly who or what.

But regardless of the recipient of those "W", the image unfortunately reveals to us that even then our fountain (in those days it performed its function: the houses had no water service) was not the object of due attention. It was smeared with slogans and even intended for public posting!

Let's not be surprised, therefore, about our current flaws. They are certainly not the result of chance but of a cultural background that is probably not excellent, regardless of the political color of the various administrations that have followed one another over the last century.

However, you can improve; in fact, I should say, because it affects the future of the country.

Scarcity of resources and job opportunities, unstoppable demographic decrease, aging of the population, are undoubtedly objective data, but they cannot constitute the justifying presupposition of carelessness, non-observance of rules or common sense and lack of attention to public decorum: factors, these , which depend (also and above all) on the behavior, the civic sense of each of us.


(Photographic collection Michele Marchi)