top of page

''Un'Altra Estate'' arriva a Volterra

VOLTERRA. Un'Altra Estate, parte la sesta edizione.

I temi principali della sesta edizione di Un'Altra Estate Saranno i misteri Etruschi custoditi a Volterra. Gli organizzatori della sesta edizione sono: Regione Toscana, con il supporto di Toscana Promozione Turistica e la collaborazione di Fondazione Sistema Toscana, Il Tirreno, Vetrina Toscana, FEISCT, che intende valorizzare la destinazione turistica toscana e i prodotti enogastronomici locali lungo la costa.

L’antica Velathri è una finestra nel tempo: dai fasti Etruschi, alle tracce romane per arrivare al medioevo ed alla modernità… una incredibile rassegna di bellezze compongono l’infinito mosaico che oggi è Volterra.

La partenza della passeggiata è prevista per le ore 18.00 con ritrovo all’ingresso di Palazzo dei Priori, e sarà il Direttore del Museo Guarnacci , Fabrizio Burchianti, l'accompagnatore d’eccezione.

La passeggiata continuerà tra le vie del centro storico, per rientrare in Piazza dei Priori, dove t ad attendere i visitatori ci saranno gli Sbandieratori della città di Volterra, per un saluto ed una breve esibizione.

La manifestazione prenderà il via alle 18.30 con i Saluti Istituzionali dell’Assessore regionale al Turismo Stefano Ciuoffo, il direttore del Tirreno Fabrizio Brancoli, l’Assessore al Turismo della Città di Volterra Viola Luti.

Lo spazio sarà poi tutto per i produttori locali, veri protagonisti di Un’Altra Estate, che saranno introdotti dalle interviste di Irene Arquint, alla quale spetterà il compito di accompagnare i visitatori a conoscere la varietà di sapori e ricette del territorio.

La ricchezza di prodotti della cucina locale è rappresentata anche nel piatto della tradizione: la zuppa alla Volterrana ha il sapore di questa terra, dove ogni ingrediente si contraddistingue per carattere e gusto.

L’oggetto identitario di questa tappa non poteva che essere L’Ombra della Sera, scultura-simbolo e ambasciatrice della cultura etrusca nel mondo, a sottolineare il legame profondo tra le radici della città che affondano nella civiltà etrusca e la sua contemporaneità, che ritroviamo nelle linee estremamente essenziali di questa pregevole opera.

Al termine delle interviste e dei racconti, saranno offerti dei piccoli assaggi delle pietanze preparate per l’occasione.

L’evento si svolgerà in modalità contingentata nel pieno rispetto delle normative anti-Covid19 e per permettere a tutti di assistere in sicurezza alle iniziative.

La passeggiata e l’accesso all’evento sono gratuite, ma è necessario prenotare inviando una mail a eventi@iltirreno.it